martedì 20 gennaio 2015

L'attimo perfetto







Il cielo andava sfumando nei toni grigi della notte lasciando ai lampioni il compito di illuminare la piazza in un gioco di luci e ombre che ne accrescevano le suggestioni.
Si poteva intravedere tra schiene e volti sorrridenti qualche brandello di fontana i cui zampilli scintillavano  sotto la luna.
Lei, davanti alla fontana di Nettuno,  allungava lo sguardo  cercando di cogliere i tratti attesi.
Qualcuno le chiese: “Mi fai una foto? e  fu allora che udì vibrare nella tasca il telefonino.
Affrettò l’inquadratura e al clic sentì tremarle le mani... rispose al grazie per la foto con un sorriso e mentre accostava  il cellulare all’orecchio si sentì  investire da un’ondata di calore.
“Ti vedo... davanti a me...sei bellissima!”
Il tempo di girarsi e lo vide venirle incontro.

Si baciarono lì...davanti a tutti... incuranti del mondo che girava attorno.

2 commenti: